Ballando con le Stelle, Eva Robin's esclusa spara a zero sul cast: «Gabriel Garko? Quota gender di Milly Carlucci»

Il duro sfogo della Robin's che parla di un "teorema" della Carlucci per soddisfare il pubblico

Eva Robin's fuori da Ballando con le Stelle spara a zero sul cast: «Gabriel Garko? Quota gender di Milly Carlucci»

Eva Robin's è una delle escluse di lusso della prossima edizione di Ballando con le stelle 2022. L'attrice però si è voluta togliere qualche sassolino dalla scarpa e attaccato le scelte di Milly Carlucci sulla definizione dei prossimi vip che faranno parte del programma di Rai 1.

Ballando con le Stelle, svelato il cast della nuova edizione. Ma è già bufera su uno dei partecipanti

Eva Robin's fuori da Ballando con le Stelle spara a zero sul cast

Ballando, Stefano Oradei e l'attacco a Lulù Selassiè: «Se canta pure questa...». Bufera social

In un'intervista rilasciata al magazine Nuovo, Eva Robin's contesta non solo le scelte di Milly Carlucci sul cast di Ballando con le Stelle, ma gli stessi vip che scenderanno in pista, mentre lei è stata esclusa. Per la Robin's la conduttrice ha un teorema be preciso per il suo programma: «Ogni fetta di pubblico deve avere il proprio concorrente di riferimento».

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Ballando con le stelle (@ballandoconlestelle)

L’attrice,all’anagrafe Roberto Maurizio Coatti, però, ha anche sottolineato che la Carlucci l’ha chiamata per scusarsi personalmente di questa esclusione, ma questo non è stato sufficiente per impedirle di sparare  zero sul cast: «Iva Zanicchi funziona per gli spettatori in là con gli anni, e la quota gender l’ha trovata in un altro personaggio: Gabriel Garko, che è gay. All’inizio ero dispiaciuta, ma poi mi sono sentita sollevata perché le gogne mediatiche mi terrorizzano. Così posso tornare in teatro con Le Troiane».

Parole molto dure che però non trovano riscontro con la realtà dei fatti, perchè se è vero che la Carlucci pensa al suo pubblico, cercando giustamente di accontentare tutti i target, è anche vero che per la quota "gender", come la definisce la Robin's, non c'è solo Gabriel Garko ma anche l'ex nuotatore Alex Di Giorgio, gay dichiarato. Quindi la scusa non regge perchè non c'era nessun impedimento, se così vogliamo dire, di incasellare un vip per ogni target


Ultimo aggiornamento: Giovedì 25 Agosto 2022, 18:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA