Ballando, Alberto Matano placa gli animi dopo le risse in giuria: «Ci vuole rispetto». Cos'ha detto

Alberto Matano richiama all'ordine dopo i tanti litigi della scorsa puntata. Il riferimento a Selvaggia Lucarelli e Guillermo Mariotto è inevitabile

Ballando, Alberto Matano placa gli animi dopo le risse in giuria: «Ci vuole rispetto». Cos'ha detto

La seconda semifinale di Ballando con le Stelle apre il sipario. Milly Carlucci saluta la giuria, ma prima di dare il via alle danze, a prendere le parole è Alberto Matano che vuole riportare la calma dopo i tanti litigi tra giurati della scorsa settimana. 

Leggi anche > Ballando, Selvaggia accusa: «Un'ospite non mi ha fatto le condoglianze. E dirò presto come hanno trattato Lorenzo»

 «Ci vuole rispetto»

 

Mentre il pubblico da casa si chiede se andrà in scena il secondo round del litigio tra Selvaggia Lucarelli e Guillermo Mariotto, Matano cerca di riportare la calma per impedire che lo spettacolo in prima serata di Rai 1 si trasformi di nuovo in un ring a colpi di frecciatine e cattiverie. «Prima di iniziare questa ultima semifinale, vorrei che tornasse il rispetto anche al tavolo della giuria», dichiara al microfono Alberto Matano. «Settimana scorsa il rispetto è mancato e credo che debba essere richiamato un po' l'ordine per offrire lo spettacolo che il pubblico merita» tuona il giornalista prima di dare il via alla nona puntata di Ballando con le Stelle. 

Cos'è accaduto

Nel corso dell'ultima puntata, infatti, i litigi tra i giurati sono stati tanti, ma quello che ha destato più clamore è sicuramente il diverbio tra Selvaggia Lucarelli e Guillermo Mariotto. In un pesante scambio di battute, il venezuelano le disse «sembri una scimmia che lancia escrementi contro tutti». Uno scatto di rabbia innescato dalle parole che Lucarelli aveva utilizzato per giudicare l'esibizione di Iva Zanicchi. Polemiche che sono continuate sui social e su cui si sono tuffate anche Paola Barale e Luisella Costamagna, forse ancora inviperite per i giudizi della giornalista. 


Ultimo aggiornamento: Sabato 3 Dicembre 2022, 11:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA