Ballando, l'ira di Montesano: «Trattato come un pregiudicato». E chiede la riammissione con una petizione online

Ballando, l'ira di Montesano: «Trattato come un pregiudicato». E chiede la riammissione con una petizione online

Dopo la cacciata da Ballando con le Stelle, torna a parlare Enrico Montesano, escluso dalla trasmissione per aver indossato durante le prove una maglietta con il logo della X Mas - una formazione militare della Repubblica di Salò, simbolo dei neofascisti - e il motto 'Memento audere semper'. In un post su Facebook, l'attore romano rompe il silenzio e manifesta la sua rabbia e amarezza per la decisione del talent Rai.

Ballando, Selvaggia Lucarelli ribatte a Carolyn Smith: «Che eleganza, una signora». Cosa è successo

Montesano furioso dopo l'addio a Ballando

«Essere trattato come un pluripregiudicato fa male. Ringrazio tutti di cuore per il sostegno», scrive Montesano, che insieme al commento posta anche il video di una delle sue esibizioni insieme alla ballerina Alessandra Tripoli. Ma l'attore non si arrende alla cacciata da parte di Ballando, e ora vuole essere riammesso.

Contemporaneamente, infatti, nelle stories su Instagram Montesano rende nota al pubblico la creazione di una petizione, lanciata dai suoi sostenitori, che chiede di riammettere l'attore alla competizione del programma condotto da Milly Carlucci. «Tanti sostenitori ed ammiratori non accettano l'ingiustizia che sto subendo -scrive Montesano- Hanno creato una petizione. Se vi va, potete firmare». L'attore sottolinea che il sito «durante i passaggi della firma chiede una donazione per sostenere il loro lavoro, ma non sono soldi che chiedo io». 


Ultimo aggiornamento: Martedì 29 Novembre 2022, 10:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA