Amici 18, vince Alberto Urso: «Io, tenore, felice di avvicinarmi ai giovani»

di Rita Vecchio
Due tatuaggi che hanno reso più moderno uno che fa lirica: lo spartito di O Sole mio ed Euterpe, dea della musica. Occhi azzurri e bella presenza che lo hanno aiutato. Ma a non farlo passare inosservato a giudici, insegnanti e spettatori, assicurandogli la vittoria, è stata sicuramente la bravura. Così, con quella sua voce tenorile, acuti e falsetti, che il bell'Alberto Urso vince la diciottesima edizione di Amici di Maria de Filippi battendo Giordana Angi. «Emozione grandissima», dice a caldo dopo la proclamazione di sabato sera. Ventuno anni, laureato in Canto Lirico al Conservatorio, la sua vittoria - che già era stata ipotizzata dopo la prima esibizione con il Nessun Dorma - la dedica alla nonna, «da lassù sarà felice» e ai genitori «che hanno fatto tanti sacrifici per me».

Amici 18, Maria De Filippi vince puntando sul gioco di squadra: «Merito dei ragazzi»

AMICI 2019 Il saluto di Alberto subito dopo la vittoria

E mentre nei camerini arrivano cannoli dalla Sicilia insieme alla sua famiglia che aspetta di abbracciarlo - Alberto è nato a Messina e suo padre ha una scuola guida a Lipari nelle Isole Eolie - confida: «Dopo aver fatto Amici, mi sento una roccia, e non mi ferma più nessuno. Continuerò a studiare. La lirica è bellissima, come qualsiasi altro genere di musica, l'importante è che sia fatta bene. Voglio intraprendere un percorso indipendente, anche se non ho ancora le idee chiare».
 
 


Non solo una gran voce. Suona sax, batteria e pianoforte, ascolta da Placido Domingo e Bocelli ai Pink Floyd. «Può capitare che arrivino dei no, ma significano che non si è ancora pronti». Si riferisce ai no che per primo lui ha ricevuto. A parte avere provato altre volte ad entrare nella scuola di Amici, e non esserci riuscito, aveva partecipato a Ti Lascio una canzone con Antonella Clerici quando aveva 13 anni. «Amici per me rappresenta un trampolino di lancio, insieme alla possibilità di portare la lirica ai giovani. E grazie a Maria ci sono riuscito. Le sono davvero grato». Alberto esce dal talent con una borsa di studio (150mila euro in gettoni d'oro) e un album d'esordio, Solo con 9 inediti, tra cui Accanto a te (scritta dalla stessa Giordana Angi) e 2 cover.

riproduzione riservata ®
Lunedì 27 Maggio 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA