L'italiana Marina Zanchi all'agenzia salute e digitale Hadea

L'italiana Marina Zanchi all'agenzia salute e digitale Hadea

BRUXELLES - La Commissione Europea ha nominato martedì l'italiana Marina Zanchi consigliere principale in qualità di direttore della nuova agenzia esecutiva salute e digitale (Hadea). Hadea affronta l'ambizione della Commissione europea di aiutare a ricostruire dopo il Covid-19 un'Europa al proprio cuore più verde, più digitale, più resiliente e più adatta alle sfide attuali e future, ha spiegato la Commissione.

Zanchi era responsabile del dipartimento Future Society' presso l'Agenzia Esecutiva Europea per la Ricerca, responsabile dell'implementazione di una serie di componenti del Programma di Ricerca Horizon Europe: Cultura; Creatività; Società Inclusiva; Società sicura; infrastrutture di ricerca; ampliamento della partecipazione e rafforzamento dello Spazio europeo della ricerca.

In precedenza era stata a capo dell'unità Agenzie esecutive e organismi di finanziamento della Direzione generale Ricerca e innovazione, in cui è stata responsabile dell'elaborazione e del coordinamento delle politiche per l'attuazione dei programmi di ricerca e innovazione da parte delle agenzie esecutive, delle imprese comuni e di altri organismi di finanziamento.

Prima ancora aveva diretto diverse unità della direzione generale per la Ricerca e l'innovazione e della direzione generale dell'Informatica. Prima di entrare a far parte della Commissione nel 1992, aveva lavorato come funzionario legale e responsabile dell'informazione per l'Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura e per l'Agenzia internazionale per l'energia atomica delle Nazioni Unite.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 21 Gennaio 2022, 08:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA