Europarlamento lancia allarme sul futuro investimenti Ue

Europarlamento lancia allarme sul futuro investimenti Ue

BRUXELLES - C'è un "rischio evidente" che non venga raggiunto entro la fine del 2020 un accordo con il Consiglio sugli investimenti dell'Ue per il prossimo quadro finanziario pluriennale, con la possibile interruzione dei finanziamenti per i programmi Ue nel 2021 a causa dei ritardi. È l'allarme lanciato dal Parlamento europeo, in una risoluzione sul quadro finanziario pluriennale (MFF) 2021-2027 adottata nella mini-plenaria oggi a Bruxelles con 426 voti a favore, 163 contrari e 67 astensioni.

Gli europarlamentari sollecitano gli Stati membri ad adottare con urgenza una posizione negoziale sul bilancio pluriennale, ricordando che l'Eurocamera è pronta ai colloqui già dal novembre del 2018 e chiedono alla Commissione di mettere a punto un piano di emergenza visto che i negoziati potrebbero non concludersi entro la fine del 2020. Il Parlamento europeo propone inoltre di rafforzare le risorse per il clima, sottolineando "la necessità urgente di un ulteriore salto di qualità riguardo agli sforzi politici e finanziari" per raggiungere gli obiettivi climatici degli accordi di Parigi. Gli eurodeputati chiedono infine alla Commissione di chiarire l'impatto finanziario delle promesse politiche fatte a luglio dalla presidente eletta della Commissione Ursula von der Leyen.

 


Giovedì 10 Ottobre 2019, 20:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA