Il Parco da Vinci diventa grande: inaugurazione per un ampliamento di più 23.000 metri quadri. 300 nuove assunzioni per il Parco Commerciale più grande d’Italia
di Piemme Spa

Il Parco da Vinci diventa grande: inaugurazione per un ampliamento di più 23.000 metri quadri. 300 nuove assunzioni per il Parco Commerciale più grande d’Italia

A CURA DI PIEMME S.p.a - INFORMAZIONE PUBBLICITARIA
Giovedì 10 settembre il Parco da Vinci si espande, con un ampliamento di 23.000 metri quadri diventa il Parco Commerciale più grande d’Italia, nonché tra i più grandi d’Europa. 24 nuovi negozi, che spaziano dall’abbigliamento all’arredamento e alla ristorazione, per creare un polo commerciale solido per il tempo libero, con molte iniziative organizzate grazie al coinvolgimento del territorio, degli enti locali e di molte associazioni no profit.
Un investimento di 100 milioni di euro, che ha permesso di raddoppiare gli spazi di Parco da Vinci, già altamente frequentato, con i suoi 12 milioni di visitatori l’anno, anche grazie alla sua posizione strategica vicino alla Capitale e all’Aeroporto di Leonardo da Vinci.  Sforzo rilevante, frutto di una perfetta collaborazione con l’amministrazione comunale di Fiumicino che conferma l’ottima natura dei rapporti da sempre esistenti e intercorsi negli anni tra le due realtà.



La nuova apertura, in un momento così delicato per l’economia del nostro Paese dovuto al post lockdown, rappresenta una boccata d’aria fresca per tutto il territorio.  300 nuove assunzioni, che si aggiungono agli 850 già presenti, tra commessi, magazzinieri, manager e non solo, l’offerta lavorativa si è estesa anche alle figure che gravitano attorno al settore della vigilanza, delle pulizie e dei servizi in genere.
 Trend positivo quindi, come confermano i dati del parco sui visitatori in crescita dell’8% dopo il lockdown. Un cenno di speranza sia per l’indotto che un simile investimento può portare, ma anche per tutto il settore del retail che sembra riprendersi lentamente.
Particolare attenzione è stata data anche al tema della sostenibilità ambientale, la struttura è interamente green, certificata dallo standard britannico Breeam, le costruzioni sono state realizzate con materiali ecologici e sono stati installati pannelli solari sopra gli edifici. Al suo interno presenti anche le colonnine ricaricabili per le auto elettriche per chi fa della sostenibilità ambientale il suo must anche nella mobilità.
Nato nel 2007 il Parco ospita perfino un’area archeologica con un’antica salina romana e si è subito configurato come luogo cardine per eventi culturali, avendo precedentemente organizzato sfilate di auto d’epoca, laboratori di pittura per bambini e concerti gratuiti durante la notte bianca.



La giornata di giovedì 10 settembre sarà all’insegna non solo dello shopping, ma anche dell’intrattenimento, con musica, giocolieri e moltissimi sconti, un vero e proprio evento culturale, in pieno rispetto delle regole anti-contagio dettate dalla pandemia, con controlli della temperatura, distanziamenti e obbligo di mascherine. Il parco infatti, interamente all’aperto, si configura come meta perfetta dedicata al relax delle famiglie in totale sicurezza.
I parchi commerciali negli ultimi anni sono diventati una vera e propria alternativa ai classici centri commerciali al chiuso e le regole imposte dal Covid-19 hanno certamente favorito questa forma commerciale. Si tratta infatti di luoghi, come il da Vinci Village, situati fuori dalle città, all'aperto e con un'aggregazione di negozi di medie e grandi dimensioni, ciascuno con una propria entrata indipendente.
 
 
Via Geminiano Montanari, Fiumicino (ROMA)
info@davincivillage.it - +39 0645550255 – Infopoint
https://www.davincivillage.it/

 
Ultimo aggiornamento: Giovedì 10 Settembre 2020, 14:53