Perché quando fa freddo facciamo più spesso la pipì? Cosa accade al nostro corpo

Vi siete mai chiesti perché col freddo si sente la necessità di fare più spesso la pipì? Alla base di questa comune esigenza c’è una spiegazione scientifica. Quando fa freddo, infatti, l’organismo umano mette in atto tutte quelle azioni finalizzate a non disperdere calore. Una vera e propria autodifesa per proteggere gli organi vitali interni dall’abbassamento delle temperature: i vasi sanguigni periferici si costringono e il sangue tende a confluire nella parte centrale del corpo, dove troviamo appunto gli organi vitali. Per lo stesso motivo, le parti più periferiche, soprattutto mani e piedi diventano invece più fredde. La vasocostrizione provoca a sua volta un aumento della pressione sanguigna, per combattere la quale i reni lavoreranno per espellere in liquidi in eccesso. Mentre in estate tali liquidi vengono eliminati attraverso al sudorazione, in inverno si dirigono verso la vescica che, riempiendosi, ci costringerà ad andare più volte al bagno per urinare.
Leggi anche: Perché si dice fa un freddo cane?' Ecco spiegato il motivo dell'uso di questa espressione
Giovedì 24 Gennaio 2019, 11:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA