Maturità 2017: i possibili temi di prima prova su cui nessuno scommette

Maturità 2017: i possibili temi di prima prova su cui nessuno scommette

Grazia Deledda all’analisi del testo? Le scoperte spaziali al saggio breve? No, grazie: ci sono argomenti e personaggi che gli studenti pensano sia difficile – se non impossibile - trovarsi di fronte il giorno della prima prova. Forse sono quelli particolarmente insidiosi o semplicemente poco affrontati durante l’anno scolastico, fatto sta che sono tra i meno votati dai circa 4mila maturandi interpellati da Skuola.net. Eppure, sono temi di attualità e autori della letteratura novecentesca, che potrebbero capitare sul serio tra i compiti d’esame.

La maturità 2017 sarà la ‘prima’ di un’autrice donna per l’analisi del testo? Un’ipotesi poco plausibile per i ragazzi: Grazia Deledda raggiunge appena l’1% di preferenze, Alda Merini ottiene il 2%, così come Elsa Morante. Peggio di loro solo Cesare Pavese che non superare neanche quota 1%. Tra i meno quotati anche Salvatore Quasimodo, Umberto Eco – che però è già uscito l’anno scorso – e Umberto Saba (tutti fermi al 3%).

Scienza, economia e politica sono, invece, gli argomenti di attualità su cui i maturandi proprio non scommettono. Quasi nessuno, ad esempio, punterebbe su un tema su ‘donne e scienza’ (solo il 2%) o sulle ultime scoperte spaziali (4%) come protagonista della Maturità 2017. Pochissime preferenze pure per la ‘crisi economica’ - tematica ormai da anni in prima pagina sui giornali ma sempre delicata da trattare – e per la ‘Costituzione italiana’, nonostante il lungo dibattito prima e dopo il referendum di dicembre; entrambe le opzioni si fermano al 3%. Ancora meno appeal avrebbe un tema sul premio Nobel assegnato a Bob Dylan (2%).
Mercoledì 14 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 17:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME