Il tradimento è tutto colpa dell'età: ecco quando si è più a rischio

Il tradimento è tutto colpa dell'età: ecco quando si è più a rischio

  • 184
    share
C'è un tempo per innamorarsi, fare una famiglia e anche per tradire. Sembra che l'età incida sulla fedeltà. Il desiderio di sentirsi nuovamente giovani o la voglia di evasione dopo tanti anni insieme sono due dei motivi che spingono due partner al tradimento. Un sondaggio realizzato dal sito Incontri-ExtraConiugali.com ha permesso di stabilire un elevato grado di correlazione tra età e propensione al tradimento e di scoprire a quali età si tradisce di più. Dalle risposte date da un campione di mille donne e di mille uomini iscritti al sito sono emersi risultati diversi per i due sessi.

"Gli uomini si comportano in modo diverso quando si avvicina un nuovo decennio", spiega il fondatore del portale Alex Fantini, "le donne invece raddoppiano la loro propensione al tradimento quando compiono 40 anni ed entrano quindi nella cosiddetta 'crisi di mezza età'". Per gli uomini, infatti, sono gli anni in cui ci si avvicina ad un nuovo decennio ad essere i più critici, soprattutto i 29 ed i 49 anni, quando la propensione al tradimento è doppia rispetto alla media generale; mentre a 39 anni gli uomini tradiscono mediamente una volta e mezza in più rispetto alla media.

Le donne invece, quando arrivano ai 40 anni, trovano spesso arduo accettare il passaggio alla maturità e sovente è difficile per loro mettersi alle spalle gli anni della giovinezza. Sperimentano così un periodo di scombussolamento che le spinge ad essere maggiormente propense a tradire il loro partner. Il sondaggio ha dimostrato che il 68% delle donne ha tradito proprio nella fascia di età che va dai 40 ai 45 anni, ossia in un periodo della vita in cui avviene una riflessione esistenziale e in cui si cerca una via di fuga. Le donne trentenni, invece, tradiscono molto meno mentre gli uomini che si avvicinano a quell'età (a 29 anni) sono già molto propensi a farlo.

"Certo, oltre l'età, altro parametro che influenza la propensione al tradimento è il numero di anni di matrimonio: dopo il settimo anno di matrimonio o di convivenza 6 uomini su 10 e 5 donne su 10 tradiscono il partner", aggiunge il fondatore di Incontri-ExtraConiugali.com. Si tratta della famosa crisi del settimo anno ed il sondaggio conferma questa teoria, che non è affatto una leggenda urbana. Proprio dal settimo anno le relazioni extra coniugali tendono ad intensificarsi e a diventare seriali, per poi decrescere gradualmente a partire dal dodicesimo anno, sempre che la coppia non sia 'scoppiata' prima. E poi ancora, per entrambi i sessi, dopo 18 anni di matrimonio o di convivenza a tradire è solo una persona su 10.
Lunedì 12 Giugno 2017 - Ultimo aggiornamento: 14:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-06-13 07:30:55
Ma chi lo ha deciso che l'essere umano sia un essere fedele per tutta la sua esistenza? E chi lo ha detto che ciò ci farebbe felici? Noi siamo liberi di avere storie anche durature e meravigliose, ma la nostra natura è curiosa di esperienze nuove anche sentimentali,noi cambiamo nel corso della vita gusti, preferenze e modi di esistere e ne abbiamo tutto il Diritto anche perchè siamo qui per fare esperienza del mondo virtuale, un Ologramma che nella Realtà non esiste non per congelarci in storie che oramai sono chiuse.
DALLA HOME