Protesi al seno cancerogene, ritirati i prodotti dall'Italia e i medici allertano le pazienti
di Alessia Strinati

Protesi al seno cancerogene, ritirati i prodotti dall'Italia e i medici allertano le pazienti

Potrebbe esserci una correlazione tra l'insorgenza di una forma rara di cancro e le protesi usate per le mastoplastiche additive usate anche in Italia. La segnalazione, arrivata dalla Francia, ha fatto scattare il ritiro di diverse protesi nelle varie strutture sanitarie e ora si procederà con gli accertamenti del caso. In Francia da tempo si  una possibile relazione tra una rara forma di tumore del sangue, il linfoma anaplastico a grandi cellule, e le protesi mammarie Microcell e Biocell di Allergan Plc.

Sesso, per gli italiani meglio un anno di astinenza che un 2019 senza internet

La stessa azienda ha annunciato il ritiro delle protesi dal mercato in tutta Europa. L'allerta ha spinto in questi giorni anche le regioni Toscana e Liguria a bloccare le gare d’appalto per la fornitura di queste protesi per il bene della pazientie e le Asl hanno invitato le donne che si sono sottoposte in passato all'intervento con questo tipo di protesi a fare dei controlli. Le pazienti verranno contattate e visitate, anche se per ora non si parla di sostituzione delle protesi stesse, né di interventi chirurgici.

Per ora i medici hanno voluto tranquillizzare dicendo che si tratta solo di una forma di ritiro preventiva, la stessa agenzia francese ha dichiarato di non aver identificato alcun rischio sanitario immediato per le donne che hanno ricevuto gli impianti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA