Royal baby, la festa oscura anche la Brexit: ma ira tabloid su Meghan Markle

La festa dei sudditi e dei cittadini, gli auguri dei vip di mezzo mondo ma anche le acide frecciatine della stampa popolare inglese più parrocchiale. C'è il consueto e il meno consueto nell'atmosfera del day after all'indomani della nascita dell'ultimo royal baby della dinastia Windsor. Un evento che suscita aspettative di novità, non senza alimentare qualche veleno. È il caso del presunto giallo sul sogno attribuito a Meghan (e a sua madre Doria Ragland, insegnate di yoga californiana) di un parto casalingo nella lussuosa residenza di Frogmore Cottage, presso il castello di Windsor. Sogno poi evaporato a quanto pare all'ultimo minuto per ragioni di prudenza medica.

Royal baby, ecco i meme più divertenti sul web: social scatenati

A costruirne una trama sono in particolare il Daily Mail e il Sun, tabloid destrorsi che già da qualche mese sembrano aver preso gusto ad accanirsi sulla neo duchessa di Sussex. Secondo le loro abituali "fonti anonime", il piccolo - ottavo bisnipote della 93enne, intramontabile regina Elisabetta - risulta essere stato fatto nascere infine in «un ospedale di Londra». Probabilmente il Portland Hospital, scrivono entrambi, ricovero da bel mondo dove un parto standard costa «oltre 15.000 sterline» stando al Mail; «almeno 20.000» secondo il Sun di Rupert Murdoch.

 

L'indiscrezione al momento non trova conferme ufficiali. In ogni caso i due tabloid più diffusi non rinunciano a inzupparvi il pane. Il Sun affianca a questa pseudo polemica anche un approfondimento scritto e iconografico sulle differenze sociali (ma anche di colore della pelle) dei due genitori di baby Sussex: «Nati - recita il titolo - in mondi separati e a 5.000 miglia di distanza».

Differenze che ad altri commentatori piacciono: per esempio a Julia Bradbury, anchorwoman britannica della Bbc, che le cita come «una fonte di ispirazione»; o a Billie Jean King, ex campionessa di tennis e storica attivista americana dei diritti gay, che esalta «la fortuna» del principino "normale": figlio di una madre e di un padre «progressisti e aperti».

LEGGI ANCHE: Royal baby, gli orsetti-bomboniera in vendita su eBay per 2.500 sterline
LEGGI ANCHE: Royal baby, tutto sul parto di Meghan: la corsa di notte nell'ospedale da 15 mila sterline a notte

Un principino per il quale resta intanto da stabilire il titolo. E soprattutto il nome: Harry ha chiesto tempo «per pensarci» con la consorte, ma il preannuncio è atteso già per domani assieme alle prime foto pubbliche.

Fra i primi visitatori del piccolo i giornali danno per certo l'arrivo a Frogmore di William, fratello maggiore di Harry, e di sua moglie Kate. Mentre il nonno Carlo, principe di Galles, fa sapere di non veder l'ora «d'incontrarlo» al rientro dalla Germania, dove si trova in visita ufficiale con Camilla.

 
 

La nascita di baby Sussex sembra aver quasi fatto dimenticare al Regno Unito quell'ombra che dal 23 giugno 2016 è calata sul paese, la Brexit
Martedì 7 Maggio 2019, 18:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA