Berrettini, la rivalità Italia-Francia e i fischi del pubblico. E Matteo reagisce: «Non vi sento!»

Matteo Berrettini è il primo italiano a qualificarsi alle semifinali degli Australian Open

Matteo Berrettini è diventato il primo italiano a qualificarsi per le semifinali degli Australian Open, battendo in cinque set il francese Gael Monfils al termine di un match per cuori forti. Una vittoria storica, che gli appassionati di tennis non hanno mancato di celebrare sui social. Nel mirino degli utenti del web, infatti, è finito proprio Monfils e il motivo è molto semplice: l'eterno dualismo Italia-Francia, fra sfottò e luoghi comuni, che si riaccende grazie al successo del tennista romano sul rivale transalpino.

Australian Open, Berrettini: «Partita incredibile. Ora Nadal, sarà battaglia e lui ha più esperienza»

Berrettini e i fischi del pubblico australiano

La colpa, a dirla tutta, è anche un po' del pubblico australiano, che per tutto il match ha fatto il tifo per Monfils e ha fischiato Berrettini. Non a caso il romano, subito dopo il punto vincente al quinto set, si è portato il dito all'orecchio urlando: «Non vi sento!». Qualcuno dalle tribune della Rod Laver Arena di Melbourne gli ha anche urlato un «f*ck you». Il giudice di sedia era già dovuto intervenire nel corso del match, chiedendo a più riprese al pubblico di fare silenzio, fino ad arrivare a un «If you don't watch, please leave» (Se non vuoi vedere il match, per favore esci). Ma Matteo si è difeso da solo, egregiamente, a colpi di racchetta. E ora con Nadal sarà un'altra battaglia.

 

 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 24 Febbraio 2022, 20:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA