"Un nuovo inizio: ripartire attraverso l'economia": Premio per la scuola "Inventiamo una banconota" della banca d'Italia

"Un nuovo inizio: ripartire attraverso l'economia": Premio per la scuola "Inventiamo una banconota" della banca d'Italia

"Un nuovo inizio: ripartire attraverso l'economia": con questa ispirazione gli studenti di scuola elementare, media e superiore si sono messi in gioco per disegnare una banconota immaginaria, per la nona edizione del Premio per la scuola "Inventiamo una banconota" della banca d'Italia. Nei bozzetti degli studenti di tutta Italia ci sono le prospettive delle nuove generazioni all'indomani della pandemia.

 

EDIZIONE RECORD L'iniziativa, promossa dalla Banca d'Italia, ha coinvolto in tutto 802 scuole, comprese 6 scuole italiane all'estero in Argentina, Brasile, Russia e Uruguay: un record assoluto. Le scuole vincitrici, premiate alla presenza del Governatore Ignazio Visco presso il Centro Convegni Carlo Azeglio Ciampi della Banca d'Italia, sono state tre, una per ogni categoria.

 

IL GOVERNATORE VISCO AGLI STDUENTI: “SIATE CURIOSI” Prima di premiare i vincitori, gli studenti hanno ascoltato l'intervento del Governatore Ignazio Visco che, rivolgendosi ai giovani in sala, ha consigliato loro: “Siete sempre curiosi: fatevi sempre delle domande e cercatene sempre le risposte. Parliamo di opportunità? Anche quella di oggi, per voi, è stata un'opportunità che avete saputo cogliere”.

 

I VINCITORI Per la primaria ha vinto il bozzetto presentato dalla IV A della scuola paritaria Villaggio del fanciullo di Visciano, vicino Napoli, che ha realizzato una banconota dal tema “Per far ripartire il mondo spendere soldi in...” con “Per ripartire c'è bisogno d'investire: l'educazione è il ponte per un nuovo inizio, il motore di crescita della società, la risorsa più importante per ricostruire e trasformare il mondo”. Per la secondaria di primo grado ha vinto il bozzetto presentato dalla III A della scuola media Vicentini- Della Porta di Chieti che ha realizzato una banconota dal tema “Ricominciare: i progetti da realizzare tutti insieme” con “E ritornammo a riveder le stelle. Per rialzare il capo e tornare a guardare con sguardo fiero un cielo terso e luminoso investendo in un futuro più solidale e sostenibile”. Per la secondaria di secondo grado ha vinto il bozzetto presentato dalla IIA del liceo artistico Squillace Lido di Girifalco vicino Catanzaro, che ha presentato una banconota dal tema “Nuove soluzioni per un mondo sostenibile” con “E' nel ciclo dell'energia rinnovabile che l'umanità sosterrà la sua Terra. Ogni rifiuto di oggi, un frutto da cogliere domani”.

 

IL PREMIO PER INVESTIRE SULLA DIDATTICA I tre istituti vincitori, da cui provengono le classi di studenti premiate, che riceveranno un premio di diecimila euro ciascuno che dovrà essere utilizzato per il supporto alle attività didattiche. Sono stati premiati anche i primi 54 bozzetti classificati. Nella prima fase di selezione infatti, svolta per aggregati regionali con 6 Giurie presso le Sedi della Banca d'Italia di Torino, Bologna, Arezzo, L'Aquila, Bari e Reggio Calabria, sono stati selezionati 54 bozzetti, vale a dire 18 per livello scolastico. Ai relativi 54 istituti scolastici finalisti regionali è stato riconosciuto un premio di duemila euro, da spendere sempre per il supporto alle attività didattiche.

 

LA GIURIA Dopo un'attenta selezione, sono stati individuati 9 finalisti tra cui oggi sono usciti i tre vincitori. La Giuria è stat presieduta dal Capo del Dipartimento Circolazione monetaria e pagamenti al dettaglio Francesco Nicolò, e composta dal Capo del Dipartimento Tutela della clientela ed educazione finanziaria Magda Bianco, dalla Prof.ssa Francesca Ripert del Ministero dell'Istruzione, dall'incisore della Scuola dell'Arte della Medaglia dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato Valerio Della Seta e dal Capo del Servizio Banconote Eloisa Perazzolo.


Ultimo aggiornamento: Lunedì 6 Giugno 2022, 18:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA