Test di medicina oggi 28 maggio e domani: le domande e i punteggi. In 70mila, ma entrerà uno su 3

Dal 2025 l'iscrizione sarà libera a tutti al primo semestre di medicina, odontoiatria e veterinaria senza passare attraverso un test

Test di medicina oggi 28 maggio e domani: le domande e i punteggi. In 70mila, ma entrerà uno su 3

di Lorena Loiacono

Oltre 70mila candidati per quello che, probabilmente, sarà l'ultimo test di ingresso a crocette: è stata fissata per oggi la prima sessione per il test di accesso a numero programmato per medicina, domani ci sarà veterinaria. Con una seconda sessione fissata al 30 e 31 luglio prossimi. Gli aspiranti camici bianchi potranno presentarsi ad entrambi gli appuntamenti, di maggio e di luglio, che non vanno a sovrapporsi con gli esami di maturità al via il 19 giugno prossimo. La maggior parte dei candidati al test di ingresso, infatti, sta frequentando l'ultimo anno delle superiori.

Test di medicina, gli iscritti


In tutto sono 71.508 gli iscritti alle prove: 67.260 per medicina e odontoiatria e 7.862 per veterinaria mentre i posti disponibili sono oltre 20 mila. La prova si svolge in presenza e su carta. I candidati avranno 100 minuti du tempo per rispondere a 60 quesiti, con 5 opzioni di risposta tra cui sceglierne una sola, estratti da un'apposita banca dati già pubblicata il 5 maggio scorso con 3500 quesiti, ne usciranno altrettanti circa 20 giorni prima della data di luglio.

Le domande

Gli aspiranti camici bianchi si troveranno a dover rispondere a 4 quesiti di competenze di lettura e conoscenze acquisite negli studi, 5 di ragionamento logico e problemi, 23 di biologia, 15 di chimica, 13 di fisica e matematica. Attenzione a non dare risposte a caso perché per ogni risposta esatta il candidato avrà 1,5 punti ma ne perderà 0,4 per una errata. Se non si risponde il voto è zero. I risultati saranno disponibili il 6 giugno.
Questa sarà probabilmente l'ultima volta del test di accesso in questa modalità, dopo 25 anni di polemiche e ricorsi.

Dopo il flop del tolc med, archiviato un anno fa da una valanga di ricorsi, il Senato ha già adottato il testo base della riforma che prevede dal 2025 l'iscrizione libera a tutti al primo semestre di medicina, odontoiatria e veterinaria senza passare attraverso un test. Verranno individuate le discipline in area biomedica, sanitaria, farmaceutica e veterinaria che dovranno poi essere superate per l'ammissione al secondo semestre. Per gli studenti che non supereranno questo step, saranno riconosciuti i crediti formativi utili per potere cambiare facoltà senza costi di iscrizione.


riproduzione riservata ®

 


Ultimo aggiornamento: Martedì 28 Maggio 2024, 08:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA