La preside: «Regole in tilt, così resto senza docenti»
di Lorena Loiacono

La preside Adriana Colloca: «Regole in tilt, così resto senza docenti»

Adriana Colloca, dirigente del Thouar e Gongaza di Milano, istituto comprensivo con la didattica tablet e a indirizzo musicale, che cosa sta accadendo con i supplenti?

«La Lombardia ha da sempre problemi di organico, perché la maggior parte dei supplenti è fuori sede, spesso viene dal Sud. Ma quest’anno la situazione è insostenibile».

 

Da cosa dipende?

«Dai ritardi nella pubblicazione dalle graduatorie provinciali dei supplenti, ma non solo. Ci sono state tante rinunce, forse anche per paura dei contagi, e infine i problemi tecnici che hanno cancellato tutto il lavoro fatto».

 

Perché?

«Il 4 novembre l’ufficio scolastico ci ha comunicato che le nomine passavano nelle mani delle scuole. Così ho provveduto subito a convocare, per la scuola media, gli insegnanti di musica e di sostegno, anche tramite le messe a disposizione. Poi però il 9 con una nota ci viene detto che, per problemi tecnici, torna tutto all’ufficio scolastico. I miei docenti, che vengono da fuori regione, dovranno andare via: sono addolorata per quanto accaduto».


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 11 Novembre 2020, 10:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA