Scuola, Dad alle elementari con 2 contagi in classe. Medie e superiori, con 3 positivi a casa i non vaccinati. Governo: rientro il 10 gennaio

Acceso dibattito sulla scuola fra Regioni e governo nell'incontro sulle nuove misure anti-Covid

Video

Alle scuole elementari, con un solo contagio, la classe resta in presenza con testing di verifica, ma con due va tutta in dad. Alle scuole superiori e alle medie la Dad scatterebbe solo al quarto caso in classe, mentre con tre casi solo i vaccinati resterebbero in presenza e comunque monitorati (Dad per i non vaccinati). Anche alle superiori, fino a due casi è prevista autosorveglianza per tutti e utilizzo Ffp2. Questa la proposta del governo sulle misure per le quarantene, in vista del ritorno in classe a gennaio. È quanto prevede la bozza del decreto sulle nuove misure anti-Covid.

 

Scuola, alcune Regioni chiedono slittamento rientro in classe

A quanto apprende l'Adnkronos, nel corso dell'incontro con il governo sulle nuove misure anti-Covid, alcune Regioni avrebbero riprovato a lanciare la richiesta, di fronte al trend dei contagi in aumento, di non riaprire subito le scuole, tenerle chiuse almeno altri 15 giorni. Sul punto tuttavia non ci sarebbe stata nessuna apertura, infatti l'esecutivo avrebbe confermato la riapertura dal 10.

I governatori chiedono di abbassare, per le superiori, a 3 contagi in classe la soglia che farebbe scattare la Dad. Il numero indicato dal Governo sarebbe 4. Tra le richieste, i presidenti di Regione ribadiscono la necessità che il Cts si esprima sulla data di ripresa delle scuole. Tra le proteste più accese dei governatori, la questione sulle difficoltà legate al sistema di tracciamento: diversi governatori hanno discusso sull'utilità o meno dei tamponi agli asintomatici, che - dicono - sottraggono risorse umane per le vaccinazioni e attività ordinaria.

 

 

 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 5 Gennaio 2022, 21:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA