Scuola, Azzolina firma ordinanza aumento organico: 50mila unità in più fra Ata e docenti. «Ridurremo gli alunni nelle classi»

video
Oltre 50mila posti in più fra docenti e Ata, con una priorità per la scuola dell'infanzia e la primaria. E riduzione del numero di alunni nelle classi. È quanto prevede l'ordinanza firmata dalla ministra dell'Istruzione, Lucia Azzolina, che ha incontrato questa mattina i rappresentanti delle Regioni sulla ripresa di settembre e, in particolare, sul tema dell'organico aggiuntivo da dare alle scuole. Presente alla riunione anche la Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli, per gli aspetti relativi al trasporto scolastico. 
 
 

 «Oggi - ha spiegato Azzolina -dopo aver ultimato tutti i passaggi istituzionali e con le forze sociali,ho firmato l'Ordinanza che stabilisce i criteri di riparto delle risorse per l'organico aggiuntivo previste dal decreto rilancio. Si tratta di oltre 977 milioni che saranno assegnati per il 50% sulla base del numero degli alunni presenti sul territorio e per il 50% sulla base delle richieste avanzate dagli Uffici Scolastici Regionali che hanno fatto la rilevazione delle esigenze delle scuole. Ringrazio i nostri direttori generali che hanno svolto un lavoro costante e puntuale. Daremo un budget a ogni Ufficio scolastico che lo tradurrà, poi, in organico. Le scuole avranno oltre 50mila unità di personale in più per la ripresa fra docenti e Ata. Priorità massima sarà data alla scuola dell'infanzia e al primo ciclo di istruzione, con particolare riferimento alla scuola primaria». 
 

Ultimo aggiornamento: Mercoledì 5 Agosto 2020, 16:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA