Samantha Cristoforetti, quasi sette ore di passeggiata nello spazio: è la prima donna europea

L'astronauta dell'Esa accompagnata dal collega russo Oleg Artemyev, dell'agenzia spaziale Roscosmos

Video

Una passeggiata nello spazio durata quasi sette ore per Samantha Cristoforetti, l'astronauta italiana dell'Agenzia Spaziale Europea che ha così segnato un primato: è la prima volta per una donna europea.

Tempesta solare in corso: «Potrebbe lasciare la Terra senza internet e provocare blackout»

Il segmento russo dell'ISS

La missione si è svolta insieme al collega russo Oleg Artemyev, dell'agenzia spaziale Roscosmos. I due hanno lavorato all'esterno del segmento russo della Stazione Spaziale, ed è per questo che Astrosam indossava una tuta russa Orlan ma con strisce azzurre, a differenza di Artemyev che le aveva rosse. L'attività extra-veicolare, iniziata con circa 50 minuti di ritardo, si è conclusa con un'ora di anticipo rispetto al previsto in seguito alla decisione del controllo di Mosca dettata da motivi di sicurezza legati all'autonomia delle batterie che alimentano i sistemi di sussistenza delle tute.

La missione

I due astronauti hanno rilasciato manualmente in orbita dieci mini-satelliti e hanno predisposto la struttura destinata a ospitare in modo definitivo il Braccio robotico europeo (Era) sul modulo Nauka, è il terzo braccio robotico finora installato sulla Stazione Spaziale, dopo quelli canadese e giapponese, e il primo montato sul segmento russo; hanno inoltre sostituito una finestra protettiva su un'unità di illuminazione della telecamera all'estremità del braccio robotico europeo, ma a quel punto il centro di controllo ha preferito interrompere l'attività extra-veicolare perchè le batterie delle tute Orlan che alimentano i sistemi di sussistenza non avrebbero avuto un'autonomia sufficiente per eseguire anche l'ultimo compito in programma. Cristoforetti e Artemyev avrebbero dovuto installare un braccio telescopico dal modulo Zarya verso la camera di equilibrio di Poisk per facilitare il movimento dei membri dell'equipaggio e dell'hardware nelle future passeggiate spaziali. Questa operazione dovrà essere perciò eseguita in una prossima passeggiata spaziale, sempre relativa al segmento russo e per la quale è tutto da decidere, dai tempi agli astronauti coinvolti.

 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 22 Luglio 2022, 08:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA