Premio Nobel per la Chimica: John Goodenough, Stanley Whittingham e Akira Yoshino

Premio Nobel per la Chimica: John Goodenough, Stanley Whittingham e Akira Yoshino

 John Goodenough, Stanley Whittingham e Akira Yoshino sono i vincitori del Premio Nobel per la Chimica per l'invenzione delle batterie agli ioni di litio. Straordinariamente diffuse nella nostra società, dai cellulari ai computer portatili alle auto elettriche, spingono nella direzione di un futuro sempre più amico dell'ambiente.

Leggi anche > Premio Nobel per la Medicina: Willian Kailin, Peter Radcliffe e Gress Semenza​

«Le batterie di ioni di litio hanno rivoluzionato le nostre vite e sono usate per tutto dai telefoni cellulari ai laptop ai veicoli elettrici», si legge nella motivazione rilanciata su Twitter dall'Accademia. «Con il loro impegno, i premiati quest'anno per la Chimica, hanno messo le basi per una società wireless e libera dai carburanti fossili» ha commentato l'Accademia Reale Svedese delle Scienze, che assegna il premio, sul profilo Twitter ufficiale dell'ambito riconoscimento.

Goodenough, tedesco, 97 anni, ha lavorato negli Stati Uniti, all'università del Texas a Austin. È il più anziano vincitore del premio Nobel. Whittingham, inglese, 78 anni, lavora invece alla State University of New York, mentre Yoshino, 71 anni, è affiliato alla Asahi Kasei Corporation di Tokyo e alla Meijo University di Nagoya, in Giappone.

 

Mercoledì 9 Ottobre 2019, 12:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA