Clima, rallenta la circolazione di acqua fredda: «In arrivo 20 anni di grande caldo»

Anche se questa estate 2018 è decisamente meno calda di quella dello scorso anno, l'emergenza climatica però non è cessata, anzi. La circolazione Atlantica meridionale, che trasporta l'acqua calda verso Nord e quella fredda verso Sud, sta rallentando. Si tratta di un fenomeno a lunga durata che potrebbe portare a un'innalzamento delle temperature sulla Terra nei prossimi 20 anni.

«Clima, 7 nuove aree costiere italiane erose entro il 2100 per innalzamento dei mari»

A sostenerlo è una ricerca pubblicata sulla rivista Nature dal gruppo dell'Università di Washington. Secondo lo studio la corrente di aria fredda è come un nastro trasportatore che trascina l'acqua calda del golfo del Messico verso Nord, cioè verso Groenlandia, Islanda e mare di Norvegia, per poi portare acqua fredda nelle zone tropicali. Nel corso di questi anni ha attraversato una fase veloce, ma pare che adesso stia rallentando.

Durante la fase veloce, il passaggio di acqua fredda rimuove anche maggiori quantità di Anidride carbonica, il contrario invece, può crearne un pericoloso accumulo. L'innalzamento delle temperature potrebbe significare anche un maggior aumento di gas nocivi per l'uomo e l'ambiente.
Giovedì 19 Luglio 2018 - Ultimo aggiornamento: 11:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME