«La vita su Marte è sotto la superficie del pianeta», l'intuizione in un nuovo studio

«La vita su Marte è sotto la superficie del pianeta», l'intuizione in un nuovo studio

La vita su Marte potrebbe esistere sotto la superficie del pianeta. Un nuovo studio, pubblicato sulla rivista Scientific Reports, suggerisce che il sottosuolo potrebbe fornire un ambiente più adatto alla possibile vita aliena. Secondo la ricerca, le condizioni sotto la superficie marziana sarebbero meno dure e vi sono prove di acqua, inoltre il bombardamento da parte dei raggi cosmici galattici, o GCR, potrebbe fornire l'energia per stimolare l'attività organica richiesta per la vita.

Leggi anche > Neowise, lo spettacolo del passaggio della cometa nei cieli del mondo FOTO

Il nuovo studio ha combinato modelli numerici, dati esistenti provenienti dalla missione spaziale e studi sugli ecosistemi delle caverne profonde che si trovano sulla Terra. In tal modo, suggerisce meccanismi attraverso i quali la vita sarebbe in grado di sopravvivere sotto la superficie. L'Agenzia spaziale europea e il russo Roscosmos avevano in programma di inviare un rover per esplorare il sottosuolo, come parte dell '"Estate di Marte" che ha visto anche i lander inviati sul pianeta dagli Stati Uniti, dagli Emirati Arabi Uniti e dalla Cina. È stato ritardato a causa della necessità di ulteriori test e verrà lanciato tra due anni, quando si aprirà la finestra di lancio successiva.

«Quando il rover Rosalind Franklin a bordo della missione ExoMars (ESA e Roscosmos), dotato di un trapano sotterraneo, sarà lanciato nel 2022, sarà adatto a rilevare la vita microbica esistente e, si spera, fornire alcune importanti intuizioni», ha dichiarato Dimitra Atri, scienziato del Center for Space Science presso la New York Abu Dhabi, come riporta l'Independent.
Ultimo aggiornamento: Martedì 28 Luglio 2020, 12:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA