Eclissi parziale di Luna a 50 anni dall'allunaggio

di Simone Pierini
La Luna ha festeggiato i 50 anni del lancio dell’Apollo 11 con un’eclissi parziale ieri sera ben visibile in Italia. Numerose le iniziative organizzate per l’occasione in tutto il Paese dall’Unione Astrofili Italiani (Uai), dall’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf) e da diverse associazioni di appassionati del cielo. In tanti hanno passato la serata con gli occhi puntati al cielo per lo spettacolo,

Naso all’insù e occhi al cielo. La Luna ha deciso di fare l’occhiolino al mondo in vista dei cinquanta anni dallo sbarco dell’Apollo 11, avvenuto il 20 luglio del 1969. Lo ha fatto con un’eclissi parziale vista in tutta Italia, che ha anticipato di quattro giorni la grande festa. La casualità, o il destino forse, nello stesso giorno del lancio della navicella spaziale dal Kennedy Space Center con a bordo Neil Armstrong, Michael Collins e Buzz Aldrin.



«La Luna si tuffa nel clima di festa dei cinquanta anni dall'allunaggio, con un tempismo quasi perfetto. Entrerà parzialmente all'interno del cono d'ombra della Terra creando una sorta di nascondino», dichiara l'astrofisico Gianluca Masi, fondatore del Virtual Telescope Project. «Non avrà l'effetto epocale dell'eclissi totale del 27 luglio di un anno fa, ma noteremo una buona metà del disco lunare insolitamente oscurato», aggiunge. Un fenomeno da non perdere quindi, anche per rompere l'attesa per un altro appuntamento, quello del 2022 con la prossima eclissi totale. «Vale la pena vederla perché nel 2020 le eclissi parziali saranno ancor più modeste».

Foto: eclissi parziale di luna sul Colosseo (di Giancluca Masi)
riproduzione riservata ®
Martedì 16 Luglio 2019, 05:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA