Covid, chi è guarito dal virus ed entra in contatto con un malato deve fare la quarantena?

Video

Chi è guarito dal covid ed entra in contatto con una persona positiva deve mettersi in isolamento?  Dall'inizio della pandemia in Italia sono guarite oltre 230 mila persone dal coronavirus, persone che con questa seconda ondata sono tornate a contatto con altri malati e sono state isolate. Ma perchè?

 

Leggi anche > Vaccino anti Covid, Moderna annuncia: «Il nostro efficace al 94,5%». Il titolo vola in borsa: +12%. In calo Pfizer e BioNTech

 

Chi è guarito dalla malattia ha sviluppato una carica di anticorpi. Chi maggiore, chi minore, ma grazie ai test è stato possibile individuare che i guariti dal coronavirus hanno una risposta immunitaria tale che potrebbe proteggerli da una seconda infezione, in teoria. Però, per gli esperti, ad oggi, anche se si è guariti bisogna fare la quarantena se si entra a contatto con un malato. «Il fatto di essere stati contagiati e di aver avuto il doppio tampone negativo che indica la guarigione quatto mesi fa non esclude che il soggetto possa avere un nuovo contagio oggi, risultare positivo al tampone, ed essere ancora in grado di trasmettere il virus» chiarisce a Il Corriere della Sera Pierangelo Clerici, presidente dell’ Associazione Microbiologi Clinici Italiani e della Federazione Italiana Società Scientifiche di Laboratorio.

 

Chi ha sviluppato gli anticorpi, inoltre, non c'è certezza che non possa essere nuovamente infettato: «Non sappiamo se gli anticorpi siano realmente protettivi e neppure quanto durano. Fino ad allora tutti dovranno adeguarsi al protocollo che prevede l’isolamento se si viene in contatto con persone positive» semplifica Clerici. Gli studi sulla risposta degli anticorpi non hanno dato risposte certe, per avere un quadro chiaro degli effetti del coronavirus e della risposta immunitaria occorreranno anni e anche se i casi di reinfezione sono veramente molto pochi, ci sono e non possono essere ignorati. Chiunque venga a contatto con un malato di covid, quindi, pur essendo guarito dalla malattia, dovrà essere messo in isolamento e dovrà effettuare i tamponi per controllare se ha contratto il virus o meno. 


Ultimo aggiornamento: Lunedì 16 Novembre 2020, 17:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA