Coronavirus, nuove speranze per una cura da un farmaco contro la pancreatite: ecco come funziona

di Alessia Strinati
Un nuovo farmaco si aggiunge alla lista di quelli che potrebbero essere efficaci nella lotta al coronavirus: il Nafamostat mesilato (nome commerciale Fusan). Si tratta di un medicinale con proprietà anticoagulanti, antivirali e anticancro utilizzato in Giappone per il trattamento della pancreatite acuta.

Leggi anche > Coronavirus, picco raggiunto. Più tamponi ma meno contagi, Iss: «Mantenere la guardia alta»

Si tratta di un farmaco che appartiene alla famiglia degli inibitori della proteasi, ovvero degli enzimi virali che producono proteine. Questo tipo di farmaci viene usato nei pazienti con HIV o Epatite C. Nel caso del covid-19 il medicinale sarebbe in grado di inibire la fusione tra il virus e le cellule umane, impedendo di fatto al virus di agire sull'organismo umano.

A studiare l'efficacia di questo farmaco è stato un team del Centro di ricerca per le malattie infettive dell'Istituto di scienze mediche presso l'Università di Tokyo. Studio confermato da altri scienziati di Mosca. Il farmaco sarà testato su alcuni pazienti per capirne l'efficacia. 
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 1 Aprile 2020, 17:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA