Cometa Neowise, nelle prossime ore il passaggio più vicino alla Terra: come vederla. La prossima tra 6.800 anni

Cometa Neowise, nelle prossime ore il passaggio più vicino alla Terra: come vederla. La prossima tra 6.800 anni

Nelle prossime ore la cometa Neowise, scoperta dalla Nasa lo scorso 27 marzo, raggiungerà il punto più vicino alla Terra di tutto il suo percorso ('solo' 103 milioni di chilometri di distanza). Un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati, dal momento che secondo gli esperti questo corpo celeste sarà di nuovo visibile solo tra 6800 anni. Per le sue caratteristiche, la cometa è visibile anche ad occhio nudo, ma per un'osservazione ottimale è bene seguire alcune indicazioni: ecco quali.

Leggi anche > L'asteroide 2020 ND sfiorerà la Terra, la Nasa: «Tra due giorni il passaggio più vicino»​



Nei primi giorni di luglio, come spiega la Nasa, la cometa era già visibile dalla Terra un'ora prima dell'alba. Nel suo tragitto, Neowise si è allontanata dal Sole ed ha iniziato a comparire nel cielo poco dopo l'arrivo della notte. Ogni giorno la cometa si innalza sempre di più a Nord-Ovest dell'orizzonte e oggi, al raggiungimento del punto più vicino alla Terra, sarà possibile un'osservazione privilegiata, tenendo però conto di alcuni elementi di 'disturbo'.

In primis, va considerato l'inquinamento luminoso: la cometa è così brillante da poter essere visibile anche ad occhio nudo, ma nelle città particolarmente illuminate l'osservazione potrebbe essere penalizzata e per questo si consiglia di usare un binocolo. Per vedere la cometa Neowise si consiglia quindi di cercare un punto di osservazione lontano dall'illuminazione, in cui sia possibile la vista di gran parte del cielo. A quel punto, la cometa sarà osservabile un'ora dopo il tramonto, in basso alla costellazione dell'Orsa Maggiore, verso Nord-Ovest. Ovviamente, per osservare la cometa in ogni dettaglio è comunque consigliato l'utilizzo di binocoli o telescopi.

Le comete sono corpi celesti, composti principalmente da ghiaccio, polvere e roccia, che orbitano intorno al Sole. Neowise ha una peculiarità, quella di avere due code: una celeste, formata da ioni, perpendicolare al Sole e causata dal vento solare, ed una di polvere bianca, costituita da una scia di materiale lasciato dalla stessa cometa durante la sua orbita.
Ultimo aggiornamento: Domenica 26 Luglio 2020, 08:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA