I bambini imparano più con i libri illustrati che con i tablet: la scienza sfata il falso mito

I bambini imparano più con i libri illustrati che con i tablet: la scienza sfata il falso mito

L'uso di tablet ed e-book è sempre più diffuso, anche e soprattutto tra i bambini. Molti genitori, per giustificare questa abitudine, sostengono che si tratti di un ottimo modo per educare sotto vari aspetti i figli, a cominciare dalla lettura e dalla digitalizzazione. Un nuovo studio, però, smentisce queste teorie.

Truffa delle telefonate da numeri +44. Occhio al prefisso inglese, ecco cosa fare​



Se utilizzare e-book al posto dei ben più tradizionali libri stampati è una pratica vantaggiosa, da diversi punti di vista, per gli adulti, non è così per i bambini. Sul giornale scientifico Pediatrics sono stati pubblicati i risultati di uno studio che spiega come, durante l'infanzia, l'apprendimento sia completamente diverso rispetto a quello di età più avanzate. Lo studio è stato svolto su 37 diverse coppie di genitori e i rispettivi figli, tutti di età inferiore ai cinque anni. Ogni bambino ha utilizzato, insieme ai genitori, un tablet con effetti sonori e visivi ottimali, uno senza effetti sonori e visivi, ed un libro illustrato.

Dopo aver monitorato con una telecamera il processo di apprendimento, i risultati sono stati tutti omogenei: i bambini, di fronte al libro stampato, mostrano una maggiore curiosità ed una interazione migliore nei confronti dei genitori rispetto a quanto avvenuto col tablet. «Probabilmente, l'apprendimento e l'attenzione dei bambini vengono compromessi dalla presenza di contenuti interattivi, come ad esempio possono essere dei pulsanti da toccare sullo schermo», l'ipotesi dei ricercatori.

ABC News ha anche riportato le parole di Tiffany Munzer, dottoressa specializzata nello sviluppo e nel comportamento in età infantile che lavora per l'università del Michigan: «Il libro stampato è lo standard aureo per l'apprendimento dei bambini. Non solo imparano a leggere meglio, ma anche quando sono molto piccoli sviluppano interazioni migliori con i genitori rispetto al tablet o altri dispositivi elettronici. Il libro stampato è un oggetto magico, in cui genitori e figli interagiscono in modo diverso». 
Martedì 26 Marzo 2019, 14:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA