Covid, più del 50% dei contagi è dovuto a persone asintomatiche: lo studio Cdc

Video

Più del 50% dei casi di covid è dovuto agli asintomatici. A rivelare il dato sono i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), l’organismo di controllo sulla sanità pubblica degli Stati Uniti che ha condotto una ricerca sull'importanza dell'uso delle mascherine.

 

Leggi anche > Zone rossa e arancione: firmata la nuova ordinanza, cosa cambia per le regioni TUTTE LE NOVITA'

 

Secondo le stime più del 50% delle infezioni sarebbero state trasmesse da persone che non hanno sintomi o sono presintomatiche, cioè sono malate ma non hanno ancora sviluppato i sintomi dell'infezione. Secondo i CDC, il 24% delle persone che trasmette il virus agli altri non sviluppa sintomi dell’infezione mentre un altro 35% è presintomatico. L’Agenzia Usa indica inoltre che il 41% delle infezioni arriva invece da sintomatici.

 

Gli studiosi ritengono che il picco di contagio si registra 5 giorni dopo l'essere entrati a contatto con una persona malata. Per questo viene ribadita l'importanza dell'uso delle mascherine, unico strumento ad oggi di prevenzione e protezione. 


Ultimo aggiornamento: Sabato 21 Novembre 2020, 12:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA