L'allarme degli scienziati: «Disastro nucleare mai così vicino». L'Orologio dell'Apocalisse a 90 secondi dalla mezzanotte

Creato nel 1947, durante la Guerra Fredda, l'orologio dell'Apocalisse, il Doomsday Clock, scandisce il tempo che l'umanità ha davanti a sé per evitare una catastrofe dovuta alle armi nucleari o ai cambiamenti climatici

L'allarme degli scienziati: «Disastro nucleare mai così vicino». L'Orologio dell'Apocalisse a 90 secondi dalla mezzanotte

La fine del mondo è più vicina. L'Orologio dell'Apocalisse avanza verso la mezzanotte. Adesso la distanza con l'Armageddon è di soli 90 secondi. A renderlo noto è il Bollettino degli Scienziati Atomici, che annualmente tiene il polso dei pericoli di un olocausto nucleare, pubblicando per la prima volta il comunicato stampa con la sua decisione in inglese, russo e ucraino.

Un legame tra influenza, Alzheimer e Parkinson? «Rischio elevato di malattie neurogenerative»

La guerra in Ucraina, ma non solo

Con lo spostamento in avanti delle lancette gli esperti segnalano che il mondo non è mai stato così vicino all'apocalisse. Lo scorso anno segnava 100 secondi alla mezzanotte. «Viviamo in un periodo di pericolo senza precedenti, e l'Orologio dell'Apocalisse riflette questa realtà», afferma Rachel Bronson, il numero uno del Bullettin of Atomic Scientists.

Creato nel 1947, durante la Guerra Fredda, l'orologio dell'Apocalisse, il Doomsday Clock, scandisce il tempo che l'umanità ha davanti a sé per evitare una catastrofe dovuta alle armi nucleari o ai cambiamenti climatici. L'orologio è aggiornato ogni anno. Nel 2019 era stato stabilito che all'umanità restavano appena due minuti per evitare una catastrofe, proprio come era accaduto nel 2018 e nel 1953.

Movida fuori controllo, i residenti esasperati comprano un bar e lo fanno chiudere: «Diventerà un negozio»

Grossi: maggiori sfide davanti a noi

 

«Polarizzazione, tensioni e altre difficoltà hanno un impatto sulla situazione» globale «che ovviamente include le testate nucleari. Suppongo che la decisone» di spostare l'Orologio dell'Apocalisse a 90 secondi dalla mezzanotte, ovvero dalla catastrofe nucleare, «rifletta questo. La situazione non sta migliorando e abbiamo maggiori sfide». Lo ha dichiarato all'AGI il direttore dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Iaea), Rafael Mariano Grossi, reagendo alla decisione del Bollettino degli scienziati atomici che hanno spostato in avanti di 10 'secondi' il tempo rimasto prima di una catastrofe nucleare. Grossi si trova al Parlamento europeo per partecipare a un'audizione alla commissione Affari esteri.


Ultimo aggiornamento: Martedì 24 Gennaio 2023, 22:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA