Rocce da Marte sulla Terra? La Nasa adesso tentenna. «Possibili microbi e virus alieni pericolosi»

L'agenzia spaziale vorrebbe portare i primi campioni in un poligono di prova della U.S. Air Force nello Utah entro il 2030

Rocce da Marte sulla Terra? La Nasa adesso tentenna. «Possibili microbi e virus alieni pericolosi»

Per la prima volta in assoluto la Nasa sta programmando di portare rocce da Marte sulla Terra. C'è però un problema: e se questo materiale contenesse microbi alieni o nuovi virus come il Covid? L'agenzia spaziale sta tenendo questa settimana incontri pubblici e cercando un feedback sul suo piano per atterrare un veicolo spaziale che trasporta campioni marziani in un poligono di prova della U.S. Air Force nello Utah nei primi anni 2030.

Samantha Cristoforetti e la foto con i figli prima del lancio. «Ragazze, quando vi dicono di scegliere tra famiglia e carriera guardate questa immagine»

Rocce di Marte sulla Terra, i rischi

Forse questa è la più importante valutazione ambientale che l'uomo abbia mai fatto», dice Peter Doran, geologo della Louisiana State University. «Penso che sia una probabilità molto bassa che ci sia qualcosa che vive sulla superficie di Marte», dice Doran, che serve anche in un comitato internazionale dedicato alla protezione planetaria. «Ma c'è una possibilità». La missione costerà miliardi di dollari: non ci si può quindi permettere passi falsi. «Si potrebbe immaginare cosa succederebbe se si avessero organismi patogeni da un altro pianeta e si verificasse un evento del genere», dice Barry DiGregorio, uno scienziato scrittore con un gruppo chiamato International Committee Against Mars Sample Return. Inoltre diversi gruppi di esperti scientifici hanno valutato il rischio del ritorno di campioni da Marte nel corso degli anni e che «questi gruppi hanno tutti concordato che il rischio potenziale è molto, molto basso».

 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 4 Maggio 2022, 19:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA