Strage di Erba, Azouz Marzouk: «Rosa e Olindo sono innocenti». Il marito di Raffaella Castagna all'udienza di revisione

Lunedì 15 Gennaio 2024, 09:25 - Ultimo aggiornamento: 16 Gennaio, 15:43

La corrente innocentista

Azouz è stato assolto a Milano ma condannato in primo grado a Como per diffamazione ai danni dei fratelli di Raffaella, Pietro e Beppe Castagna, per delle sue dichiarazioni su un sito in cui sosteneva l'ipotesi che la strage avesse un fine economico. «Indagate sulla famiglia - aveva detto - mio figlio Youssef conosceva l'assassino. Lo ha ucciso qualcuno vicino a mia moglie. Basta leggersi le carte per capire che qualcuno voleva l'eredità di mia moglie». Parole «di gravità estrema» per il giudice che lo condannò a oltre due anni (il doppio di quanto chiesto dal pm) «con insinuazioni» che hanno alimentato «la corrente innocentista» sull'eccidio, e con la denigrazione delle parti offese «già una prima volta stravolte dall'efferato omicidio dei loro familiari, e nuovamente travolte dalla impressionante risonanza mediatica delle infondate accuse a loro rivolte».

© RIPRODUZIONE RISERVATA