Mattia Ottaviano, chi era il collaudatore morto sulla Ducati in fiamme dopo il test di frenata: l'incidente choc in pista

Mercoledì 21 Febbraio 2024, 16:56 - Ultimo aggiornamento: 19:59

L'incidente choc nella pista di collaudo in Puglia

Mattia Ottaviano è morto quando da poco erano da poco passate le 10, e pare fosse in corso un test di frenata, quando la Ducati Panigale ha tamponato ad alta velocità la Porsche. La pista di collaudo è formata da quattro corsie, ognuna dedicata ad una velocità differente a seconda dei mezzi che vengono collaudati. Secondo i primi accertamenti, la Ducati Panigale procedeva sulla corsia esterna ad una velocità sostenuta, regolarmente consentita dalle norme di sicurezza interne, quando per cause ancora da chiarire avrebbe invaso la corsia destinata alla velocità più bassa, dove transitava la Porsche Panamera. Nel violento impatto, la moto ha preso subito fuoco, Ottaviano è stato sbalzato dal mezzo ed è morto per le gravi lesioni riportate nella caduta. Il conducente dell'auto, invece, è rimasto ferito e non sarebbe in pericolo di vita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA