Giulia Cecchettin scomparsa, il suo pc consegnato ai carabinieri. La ragazza doveva laurearsi domani

Mercoledì 15 Novembre 2023, 07:23 - Ultimo aggiornamento: 18:13

Dove è stata localizzata


Il viaggio (apparentemente) senza meta della Punto nera inizia sabato pomeriggio: Filippo va a prendere Giulia a casa alle 18, destinazione il centro commerciale “Nave de Vero” di Marghera, per comprare insieme le scarpe per la laurea (la discussione era prevista per domani). I due si sono lasciati da un paio di mesi ma, come spiegano i famigliari, continuano a vedersi come amici. Alle 20 vengono ripresi dalle telecamere del McDonald mentre stanno cenando, alle 22.43 Giulia manda l’ultimo messaggio alla sorella Elena. Poi il vuoto: i cellulari muti e l’ultima cella telefonica agganciata, nell’area di Fossò, risale alle 23. Cominciano gli avvistamenti: alle 23.15 un vicino vede i due litigare in un parcheggio di Vigonovo, a due passi dalla casa dei Cecchettin.

Secondo la testimonianza, Giulia avrebbe cercato di divincolarsi dalla presa di Filippo che però l’avrebbe afferrata per un braccio e trascinata nell’auto. Il vicino, spaventato, in quell’occasione avrebbe anche chiamato il 112. Alle 23.30 la Punto viene immortalata da una telecamera di videosorveglianza nella zona industriale di Fossò, in via I. Strada. L’auto viene poi immortalata dai portali nel Trevigiano, a Maserada sul Piave e a Vazzola. Sale nel Bellunese e alle 9.07 di domenica mattina passa un altro portale a Ospitale di Cadore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA