XBB, la nuova variante spaventa gli scienziati: «Mai così contagiosa, i primi vaccini non sono efficaci». Cosa sappiamo

Scoperta lo scorso agosto, è stata isolata a Singapore, dove i contagi stanno salendo vertiginosamente. E i vaccini non aggiornati non sono più efficaci

XBB, la nuova variante spaventa gli scienziati: «Mai così contagiosa, i primi vaccini non sono efficaci». Cosa sappiamo

Il Covid non si ferma, ma torna più forte con nuove varianti. L'ultima, che fa tremare i polsi agli esperti, si chiama XBB ed è stata individuata all'inizio dell'ultima settimana a Singapore, dove i nuovi contagi sono quasi triplicati in un giorno, passando dai 4.700 di lunedì agli 11.700 di martedì. Tracce della nuova sottovariante anche a Hong Kong, segno che in Asia sta già correndo veloce.

Cina, il Covid bus si ribalta in autostrada: 27 morti. Erano positivi diretti verso la quarantena

Variante Covid XBB, cosa è

XBB è una variante di Omicron fortemente mutata, considerata già per molti versi la peggiore forma di virus scoperta finora. Come scrive il "Daily Beast", è più contagiosa delle precedenti e sfugge alle terapie monoclonali, rendendo potenzialmente inefficace un'intera categoria di farmaci usati come trattamenti per il Covid. «È probabilmente la variante più evasiva dal punto di vista immunitario e pone problemi per gli attuali trattamenti a base di anticorpi monoclonali e la strategia di prevenzione», ha detto Amesh Adalja, esperta di salute pubblica presso il Johns Hopkins Center for Health Security. La buona notizia, secondo l'esperta, è che i nuovi vaccini "bivalenti" di Pfizer e Moderna sembrano funzionare bene contro XBB, mentre "buca" quelli utilizzati all'inizio della pandemia.

Padova, No vax escluso dalla lista di trapianti di polmone. I medici: «Idee paranoiche sul Covid»

 

Sette nuove mutazioni

Gli scienziati hanno scoperto per la prima volta XBB lo scorso agosto. È una delle numerose sottovarianti principali che si sono evolute dalla variante di base di Omicron, accumulando sempre più mutazioni su parti chiave del virus, in particolare la proteina spike, la parte del virus che aiuta ad afferrare e infettare le nostre cellule. XBB ha almeno sette nuove mutazioni. Mutazioni che, nel loro insieme, rendono la sottovariante più difficile da riconoscere per il nostro sistema immunitario, e quindi hanno maggiori probabilità di eludere i nostri anticorpi ed entrare nelle nostre cellule per causare infezioni. 

Langya, il nuovo virus di origine animale scoperto in Cina: ecco i sintomi

Richiamo annuale per il Covid

Il Covid continuerà a mutare forma e supererà i sistemi immunitari attuali con nuove varianti. XBB è solo l'ultima versione, ma ne arriveranno delle altre anche più forti. Per questo motivo, l'unico modo efficace per contrastare l'avanzata del virus secondo gli scienziati, è prevedere un richiamo annuale di vaccino, che verrà aggiornato di volta in volta in base alle nuove mutazioni. Di questo avviso è anche il presidente americano Joe Biden: «Poiché il virus continua a cambiare, ora saremo in grado di aggiornare i nostri vaccini ogni anno per prendere di mira la variante dominante».


Ultimo aggiornamento: Lunedì 17 Ottobre 2022, 08:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA