Vaccino bimbi, Locatelli rassicura: «Nessun segnale d'allerta dai 5-11 anni»

Vaccino bimbi, Locatelli rassicura: «Nessun segnale d'allerta dai 5-11 anni»

Il presidente del Consiglio superiore di Sanità e coordinatore del Comitato tecnico scientifico spiega come non ci sia nessun tipo di allerta per il profilo di sicurezza riguardo al vaccino anti-Covid per i bambini

Non c'è «nessun segnale di allerta per il profilo di sicurezza» del vaccino anti-Covid per i bambini tra i 5 e gli 11 anni. «Non ci sono state nemmeno segnalazioni di casi di miocardite o pericardite», né «effetti a lungo termine». Lo ha sottolineato Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di Sanità e coordinatore del Comitato tecnico scientifico per l'emergenza coronavirus, durante la conferenza stampa al ministero della Salute sull'avvio della vaccinazione nei bambini nella fascia di età fra i 5 e gli 11 anni.

 

Leggi anche > Stato d’emergenza e stretta sui viaggi, l’Italia si blinda nel giorno con più morti

 

«Sia lo studio di registrazione del vaccino anti-Covid, che ha portato le agenzie regolatorie ad approvare l'uso della dose di 10 microgrammi per la fascia pediatrica, sia le evidenze che derivano dall'impiego in Paesi che hanno già vaccinato numeri considerevoli di bambini, nell'ordine di qualche milione negli Stati Uniti, non mostrano nessun segnale di allerta per il profilo di sicurezza», ha ribadito Locatelli. Sul lungo termine, ha evidenziato, «ad oggi per nessuna vaccinazione abbiamo evidenze di effetti indesiderati emersi». 


Ultimo aggiornamento: Mercoledì 15 Dicembre 2021, 19:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA