«Il vaccino sia un bene comune»: da Clooney a Bocelli, l'appello delle 101 personalità mondiali
di Simone Pierini

«Il vaccino sia un bene comune»: da Clooney a Bocelli, l'appello delle 101 personalità mondiali

«Il vaccino sia un bene comune». È il concetto espresso in una lettera scritta da Muhammad Yunus, Nobel per la pace nel 2006, alla quale hanno aderito 101 personalità tra politici e superstar internazionali. Tra questi - oltre ad altri Nobel come Desmond Tutu, Mikhail Gorbachev, Malala Yousafzai e Shrini Ebadi - spiccano i nomi di Bono degli U2, George Clooney, Sharon Stone e Matt Damon insieme ad ex presidenti del calibro di Romano Prodi e Lula da Silva.
«Noi sottoscritti rivolgiamo questo appello congiunto a tutti i leader globali alle organizzazioni internazionali e ai governi - si legge nella lettere - affinché adottino misure e rendano dichiarazioni ufficiali che dichiarano i vaccini Covid come un bene comune universale, esenti da qualsiasi diritto di brevetto di proprietà».
Ultimo aggiornamento: Lunedì 29 Giugno 2020, 08:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA