Trapianto di vertebre umane, il primo intervento al mondo riuscito in Italia: nuova speranza per i malati di tumore

In Italia è stato effettuato il primo trapianto al mondo di vertebre umane. Lo straordinario intervento è stato portato a termine lo scorso 6 settembre da un'équipe di medici guidata dal professor Alessandro Gasbarrini, direttore del reparto Chirurgia vertebrale a indirizzo oncologico e degenerativo dell'Istituto ortopedico Rizzoli di Bologna. Il paziente, un uomo di 77 anni, era affetto da un tumore osseo noto come cordoma. 

L'operazione, possibile grazie a vertebre conservate nella banca del tessuto muscolo-scheletrico della regione Emilia-Romagna, apre dunque una nuova frontiera nella lotta ai tumori visto che fino ad oggi, per i casi di sostituzione di vertebre si era sempre fatto ricorso alle protesi (in carbonio, titanio o ricostruite con stampante 3D).

Nel caso specifico del settantasettenne, le vertebre lombari malate sono state rimosse e rimpiazzate da quattro vertebre sane prelevate da un donatore. Come affermato dalla stessa Regione si tratta di "un intervento senza precedenti". L'uomo è stato dimesso dopo circa un mese passato in ospedale. Dopo l'intervento è stato infatti necessario un percorso di riabilitazione e fisioterapia.
Martedì 15 Ottobre 2019, 13:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA