La nuova frontiera delle protesi, la spalla robotica: l'innovazione che farà dimenticare il dolore ai pazienti

di Cristina Montagnaro
Chissà cosa avrebbe pensato Iron Man, personaggio del celebre film, se avesse saputo che sta arrivando la spalla robotica. Si tratta di un’innovativa tecnica di inserimento della protesi della spalla, che è stata presentata nel convegno scientifico culturale al Coni, a Roma. Organizzata dal Professore Francesco Franceschi, responsabile Unità Operativa Semplice di Ortopedia del Campus Biomedico di Roma, insieme all’ Istituto di Medicina Coni- Imss. Quali sono le nuove frontiere della protesi alla spalla e della riabilitazione dei pazienti, hanno cercato di rispondere a queste domande: ortopedici, fisioterapisti, direttori sanitari e medici dello sport.



«Il beneficio di questa nuova tecnica è - spiega il professor Franceschi inventore di questo nuovo metodo- la riabilitazione: molto più spedita e accelerata, il paziente riesce a muovere la spalla molto più facilmente, quasi come se non avesse una protesi ». Il navigatore computerizzato permette di inserire la protesi proprio nel punto giusto.

Non riuscire a fare tutti i movimenti della vita quotidiana, sentire un forte dolore e non poter guidare la macchina sono solo alcuni dei sintomi di cui soffrono i pazienti con dolore alla spalla. Dopo aver provato di tutto: infiltrazioni, buona fisioterapia e altro l’unica via di salvezza è quella dell’intervento.



La buona notizia per coloro che ne soffrono è che le protesi adesso sono personalizzate, innovative, piccole poco più di 10 cm e l’intervento è molto meno invasivo di prima.

In Italia sono cresciute le richieste di protesi alla spalla. Vengono effettuate in totale circa 170.000 interventi all’anno, dei quali 6.000 sulla spalla gli ultimi dati rilevati dal registro italiano Artoprotesi.

“Fare ginnastica, stretching mangiare bene ed evitare l’aumento di peso” sono alcuni dei consigli per preservare la salute delle ossa, a qualsiasi età.
Sabato 25 Maggio 2019, 16:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA