L'Oms insiste: la quarantena deve essere di 14 giorni. «Non è cambiato niente»

L'Oms insiste: la quarantena deve essere di 14 giorni. «Non è cambiato niente»

Sebbene qualche Paese abbia già abbassato la durata della quarantena obbligatoria a 7 o 10 giorni (e anche in Italia negli ultimi giorni se ne è parlato), l'Organizzazione mondiale della sanità specifica: l'indicazione resta «una quarantena di 14 giorni». Lo ha ribadito Catherine Smallwood, del Programma di emergenze sanitarie dell'Oms, nel corso della conferenza per fare il punto sulla diffusione di Covid-19 in Europa.

Leggi anche > Locatelli frena: «Vaccino anti Covid a novembre? Dobbiamo ancora aspettare i dati»

La raccomandazione dei 14 giorni di quarantena «è basata su quello che sappiamo sul periodo di incubazione e di trasmissione del virus». Al momento «questo non è cambiato» e «i Paesi che stanno considerando modifiche del periodo di quarantena, dovrebbero tenerlo presente», ha sottolineato l'esperta. 

IN EUROPA QUASI 5 MILIONI DI CASI «Questa pandemia ci ha tolto tanto. In Europa sono stati registrati 4.893.614 casi di Covid-19 e 226.524 decessi». Numeri pesanti, che «raccontano solo una parte della storia: l'impatto sulla nostra salute mentale, sulle nostre economie, sui nostri mezzi di sussistenza e sulla nostra società è stato enorme», ha affermato il direttore dell'Oms Europa, Hans Kluge. «Anche se abbiamo visto un aumento dei casi tra i gruppi di età più avanzata, 50-64 e 65-79 anni, nella prima settimana di settembre la percentuale maggiore è ancora tra i 25-49 anni».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 17 Settembre 2020, 14:34
© RIPRODUZIONE RISERVATA