Malattia Benjamin Button, ragazza muore a 18 anni: per lei era come averne 144

Malattia Benjamin Button, ragazza muore a 18 anni: per lei era come averne 144

Una ragazza è morta a 18 anni a causa della sindrome di Hutchinson-Gilford, nota anche come la sindrome di Benjamin Button. La giovane nonostante la tenera età aveva un corpo che si era trasformato in quello di una donna di 144 anni. 

 

Leggi anche > Morta influencer di 22 anni, incidente in moto col marito. L'ultimo post su Instagram: «Siate folli, la vita è breve»

 

Ashanti Smith, del West Sussex, ogni anni di vita invecchiava di 8, fino a quando il suo fisico non ha più retto. La madre dell'adolescente, Phoebe Louise Smith, ha ricordato la figlia come una ragazza piena di vita, che non si è mai arresa alla malattia anche quando questa l'ha limitata nei movimenti: «Non ha influenzato il suo cuore, la sua forza di volontà o il modo in cui si sentiva su se stessa: si sentiva bella ogni giorno. Me ne sono assicurata ogni giorno», ha dichiarato al Daily Mail. 

 

Nonostante il suo corpo fosse quello di un ultracentenaria, Ashanti è riuscita a godersi i suoi 18 anni a maggio con una serata fuori insieme ai suoi amici e ai familiari. La mamma racconta che era determinata a vivere quel momento di festa e non si è fatta fermare nemmeno dalla malattia: «Abbiamo lanciato 150 palloncini di elio per lei e uno spettacolo di fuochi d'artificio da 400 sterline».

 

Ashanti si è spenta per cause naturali, a causa dell'invecchiamento dei suoi organi e per un arresto cardiaco.


Ultimo aggiornamento: Venerdì 23 Luglio 2021, 17:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA