Virus, scende la curva ma è allarme Long Covid: ecco i sintomi

Secondo l'Organizzazione mondiale della Sanità una persona su quattro delle persone che hanno contratto il Covid continua a manifestare sintomi anche dopo 4 o 5 settimane

Virus, scende la curva. Ma è allarme Long Covid: quali sono i sintomi

La curva dei contagi scende, ma è ancora alta l'allerta sul fronte Covid. Il numero degli infetti cala lentamente e negli ospedali si liberano i posti. L'impegno della sanità contro il Coronavirus, se davvero si sta avvicinando la stagione dei pochi contagi, non è destinato a interrompersi ma piuttosto a mutare. A preoccupare, infatti, è il cosiddetto «Long Covid», ovvero la persistenza di alcuni sintomi anche a distanza di tempo dalla negativizzazione.

 

Leggi anche > Covid, il bollettino di oggi 11 aprile 2022: 28.368 nuovi casi e 115 morti, tasso di positività al 14,7%

 

Secondo l'Oms almeno un quarto delle persone che hanno contratto il Covid continua a manifestare sintomi anche dopo quattro o cinque settimane. L'Iss ha ricevuto un finanziamento dal ministero della Salute per approntare una serie di centri clinici per affrontare questa malattia.

 

Leggi anche > Omicron, aggiornati i sintomi: ecco 6 motivi per preoccuparsi

 

I SINTOMI PIU' DIFFUSI

 

Tra i sintomi più diffusi si riscontrano: astenia, dolori di vario tipo, difficoltà a concentrarsi e problemi di memoria.

 

In uno studio del regno Unito si parla invece della persistenza dei sintomi a 12 settimane dall'infezione nel 13% dei casi. Secondo l’Università di Milano e l’Istituto Mario Negri, in base a uno studio che ha preso in esame solo pazienti che hanno contratto la malattia in maniera più grave, quindi con ospedalizzazione, alcuni sintomi sono riscontrabili anche a un anno di distanza.


Ultimo aggiornamento: Martedì 12 Aprile 2022, 09:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA