Influenza, dall'Australia allarme choc: «Scarsa immunità di gregge, si rischiano 4mila morti»
di Domenico Zurlo

Influenza, l'allarme choc dall'Australia: «Scarsa immunità di gregge, si rischiano 4mila morti»

Il virus influenzale di quest’anno potrebbe uccidere oltre 4mila persone: l’allarme choc viene dall’Australia, e a lanciarlo è stato Robert Booy, presidente della Immunisation Coalition, che ha fornito i dati sulle persone colpite da influenza a marzo, oltre 10mila, quasi 7mila più dell’anno scorso. Secondo Booy, il virus quest’anno sta colpendo e colpirà di più perché l’anno scorso non si è riusciti a rafforzare il sistema immunitario.

Virus dell'herpes mortale: mamma Veronica Costantini uccisa a 32 anni

In Australia si sta infatti avvicinando l’inverno, e di conseguenza il clima freddo e il rischio di raffreddori e sintomi influenzali. «Prevediamo che l’influenza uccisa almeno 4mila persone quest’anno, come vittime di suicidi e di incidenti stradali messe insieme - ha detto al Daily Mail Australia - L’anno scorso non c’è stato l’effetto immunità di gregge, il che significa che quest’anno ci saranno molte più persone a rischio contagio».

Secondo l’esperto, il virus viene diffuso attraverso gli alunni delle scuole elementari, particolarmente vulnerabili, e molti australiani potrebbero averlo portato sull’isola dopo essere andati in vacanza all’estero. Ci sono già le prime epidemie nelle scuole, ha detto Booy, secondo la cui ricerca sono già 27mila le persone che quest’anno sono state colpite dall’influenza, e in tanti non si fanno vaccinare.
Giovedì 11 Aprile 2019, 12:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA