La lotta al Covid stronca l'influenza: «Incidenza 7 volte più bassa rispetto all'anno scorso»

La lotta al Covid stronca l'influenza: «Incidenza 7 volte più bassa rispetto all'anno scorso»

La lotta al coronavirus stronca l'influenza. Secondo quanto emerge dall'ultimo aggiornamento del rapporto epidemiologico Influnet dell'Istituto superiore di sanità (Iss) per la settimana dall'8 al 14 febbraio, in Italia «l'incidenza delle sindromi simil-influenzali continua a essere stabilmente sotto la soglia basale, con un valore pari a circa 1,6 casi per mille assistiti. Nella scorsa stagione in questa stessa settimana la curva continuava la sua discesa dopo aver raggiunto il picco epidemico stagionale e il livello di incidenza era pari a 10,7 casi per mille assistiti», quasi 7 volte maggiore.

 

Leggi anche > Uno spray nasale per prevenire il  Covid: la scoperta che può cambiare tutto

 

Nella sesta settimana dell'anno, si legge, «i casi stimati di sindrome simil-influenzale, rapportati all'intera popolazione italiana, sono circa 93.600, per un totale di circa 1.682.000 casi a partire dall'inizio della sorveglianza». Il valore dell'incidenza totale è pari a 1,56 casi per mille assistiti. Per quanto riguarda «la fascia di età 0-4 anni l'incidenza è pari a 4,57 casi per mille assistiti, per la fascia 5-14 anni è pari a 1,93, nella fascia 15-64 anni a 1,47 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 0,74 casi per mille assistiti». 


Ultimo aggiornamento: Giovedì 18 Febbraio 2021, 16:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA