Malato di epidermolisi bollosa, vuole morire a 13 anni. La madre: «Aiutatemi». E riceve più di 3000 lettere da tutto il mondo

di Michela Poi
Rhys compirà 14 anni il 21 settembre, ma  ha già perso la voglia di vivere. Soffre di una rarissima malattia, la epidermolisi bollosa, che gli provoca vesciche sulla pelle, piaghe e dolori costanti e che lo ha costretto in sedia a rotelle. «Ne ho abbastanza della vita», ha detto a sua mamma alla vigilia del suo compleanno. Così Tanya Williams ha lanciato un appello disperato al mondo: «Vi prego, scrivete biglietti di auguri al mio bambino per farlo tornare a sorridere». E così è stato. 

Leggi anche > Tumore al pancreas, identificata una nuova terapia mirata: la ricerca italiana
 Belluno, bimbo di tre anni ha il mal di pancia: morto poco dopo davanti ai medici




Centinaia di bigliettini stanno arrivando a casa di Rhys, con suo immenso stupore e meraviglia. In pochi giorni ha ricevuto più di 3.000 cartoline da tutto il mondo, così tante che un furgoncino postale arriva ogni giorno ormai solo per lui. «Quando le riceve e le scarta Rhys ritrova la gioia di vivere e impazzisce di felicità», ha detto la mamma. «Ad aiutarlo c'è il suo migliore amico, che adora. Insieme si siedono e leggono i biglietti».



Un grande miracolo che - anche solo momentaneamente - ha regalato e regala serenità a un bambino che fino a qualche giorno fa diceva di «volersi arrendere». «Voglio solo dire un grande grazie - ha detto commossa la mamma Tanya -  questo è tutto ciò che posso davvero dire al momento».


 
Sabato 7 Settembre 2019, 11:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA