Dormire con la tv accesa fa ingrassare: rischio obesità per le donne

Per restare in forma non servono solo dieta e attività fisica. È necessario cambiare le proprie cattive abitudini, come quella di dormire con la tv accesa in stanza. Non spegnerla durante il sonno può aumentare i chili di troppo. È quanto suggerisce uno studio pubblicato sulla rivista JAMA Internal Medicine, secondo il quale, per le donne, lasciare una luce artificiale accesa di notte è collegato a una probabilità maggiore di diventare obese.

Salsicce ritirate dal mercato per allarme salmonella: ecco il lotto incriminato

    Per lo studio, i ricercatori hanno seguito quasi 44.000 donne in buona salute, dai 35 ai 74 anni. Molte, circa 17.000, dormivano con una lucina notturna nella stanza, ad esempio quella di una sveglia, mentre oltre 13.000 lasciavano una luce accesa all'esterno della camera e circa 5.000 dormivano con una televisione o un monitor acceso in camera da letto. All'inizio dello studio, le partecipanti erano in molti casi in sovrappeso, ma non ancora obese, e nessuna lavorava con turni che potessero interrompere i cicli del sonno. Dopo quasi sei anni di follow-up, coloro che dormivano con una televisione o una luce nella stanza hanno dimostrato di avere il 22% in più di probabilità di essere sovrappeso e il 33% in più di probabilità di essere obese rispetto chi dormiva nel buio più totale.

«Spegnere tutte le luci al momento di coricarsi potrebbe ridurre le possibilità delle donne di diventare obese», ha detto Yong-Moon Park, ricercatore presso il National Institutes of Health in Research Park Triangle, in North Carolina. Globalmente, 1,9 miliardi di adulti sono sovrappeso o obesi, secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità, e questa condizione può aumentare il rischio di malattie cardiache, diabete, problemi renali, disturbi articolari e alcuni tipi di cancro.
Sabato 15 Giugno 2019, 19:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA