Coronavirus, rivisto il protocollo: i parenti potranno dare l'ultimo saluto ai malati in fin di vita di covid

Coronavirus, Padova rivede il protocollo: i parenti potranno dare l'ultimo saluto ai malati in fin di vita di covid

L'ultimo saluto verrà dato anche ai malati di covid. Fino ad ora le vittime del coronavirus non hanno potuto avere l'ultimo saluto dai loro cari, che non hanno potuto vedere nemmeno un'ultima volta i loro malati. Sono stati momenti duri da vivere sia per le famiglie che per il personale ospedaliero, così a Padova stanno valutando di cambiare il protocollo.

Leggi anche > Coronavirus, torna la paura: riaprono i reparti covid negli ospedali. Ecco la situazione Regione per Regione
 
 

L’ospedale risponde all’appello di due donne, Maurizia e Alessandra Dalla Volta, figlie del professor Sergio Dalla Volta, principe della cardiologia accademica italiana, fondatore della Scuola di cardiologia di Padova diventata un’eccellenza a livello mondiale. L'uomo è morto a 92 anni solo, senza l'affetto dei suoi cari, che hanno profondamente sofferto nel non poterlo salutare nemmeno un'ultima volta. L'azienda ospedaliera di Padova, prima in Italia, sta quindi cercando di permettere ai parenti di dire addio ai pazienti gravemente malati di coronavirus. 

Le figlie del professore avevano chiesto in una lettera al Corriere della Sera, che le rigide restrizioni si allentassero, soprattutto a fronte delle nuove aperture disposte dal governo. Ad oggi solo i minori possono essere seguiti da un loro caro, tutti gli altri malati restano in isolamento assoluto. 
Ultimo aggiornamento: Martedì 29 Settembre 2020, 11:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA