Covid, l'OMS: «Impensabile di essere fuori dalla pandemia entro il 2021»

Covid, l'OMS: «Impensabile di essere fuori dalla pandemia entro il 2021»

Non si uscirà dalla pandemia entro il 2021. A dirlo è Michael Ryan, direttore del programma emergenze dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. La comprensione della stanchezza per le restrizioni in atto è comprensibile e anche se grazie ai vaccini si intravede la fine del tunnel le criticità legate alla diffusione del Covid non si risolveranno in pochi mesi.

 

Leggi anche > Nuovo Dpcm 6 marzo da domani in vigore, ipotesi nuova stretta: coprifuoco alle 20 e spostamenti limitati

 

«Non è realistico ed è prematuro pensare di poter porre fine alla pandemia entro la fine dell’anno», ha continuato Ryan, «Credo però che si possano ridurre i ricoveri e le morti, per porre fine alla paura e alla tragedia di questa emergenza». Il direttore ha parlato durante un incontro a Ginevra in cui ha spento le speranze di molte persone che credevano che entro l'anno la situazione sarebbe radicalmente cambiata. Le criticità sono ancora molte, c'è tanto divario tra i paesi più ricchi e quelli più poveri, ci sono ancora troppi ritardi sulle vaccinazioni, per questo saranno ancora necessari molti sacrifici.

 

Il direttore del programma emergenze dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ha anche spiegato che l'OMS sembra essere ottimista rispetto al futuro, spiegando che i primi risultati nei paesi in cui è stata portata avanti una buona campagna vaccinale, sono buoni e hanno visto effettivamente una frenata nei contagi. «Se funzioneranno non solo sui decessi e sulle ospedalizzazioni ma anche sulle dinamiche di trasmissione potremo presto riprendere il controllo della situazione», ha poi concluso. 


Ultimo aggiornamento: Venerdì 5 Marzo 2021, 16:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA