Coronavirus, come sarà il Natale 2020? Lopalco: «Non più di 7 persone a tavola»

Coronavirus, come sarà il Natale 2020? Lopalco: «Non più di 7 persone a tavola»

Le nuove strette del Dpcm dovute all'aumento dei casi di coronavirus resteranno in vigore fino al 3 dicembre, poi, in base a quello che sarà l'andamento della pandemia, si valuterà per ulteriori restrizioni o meno. Ma come sarà il Natale 2020? Molti si chiedono come potrebbe essere una delle feste più amate dagli italiani in piena pandemia.

 

Leggi anche > Dpcm, cosa si può fare nelle zone rosse: le attività aperte e le fasce orarie

 

A cercare di dare una risposta è l’assessore alla Sanità della Regione Puglia, Pierluigi Lopalco. Intervistato durante la trasmissione ‘Un giorno da pecora' su RadioUno, ha commentato il nuovo Dpcm, ha spiegato che si augura che i contagi calino per le feste di Natale, in modo da poter scongiurare misure più restrittive per poter festeggiare le festività in famiglia. Anche nell'eventualità in cui si potrà stare insieme, l'esperto però consiglia di limitare gli assembramenti, e già da adesso si sbilancia e parla di tavolate che non abbiano più di 6 o 7 persone.

 

Lopalco poi si dice d'accordo con il coprifuoco, anzi specifica che lo avrebbe anche anticipato alle 21: «Una misura del genere non può basarsi su dati scientifici, bisognerebbe interpellare i sociologi», spiega,  «Credo che questa misura abbia più un potere comunicativo, quello di dire: ‘Dopo che siete stati al lavoro, bisogna tornare a casa e non bisogna uscire'. L'idea, il messaggio forte è questo».


Ultimo aggiornamento: Giovedì 5 Novembre 2020, 13:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA