Coronavirus, calano i contagi ma anche il numero dei tamponi effettuati: «I focolai mostrano che è ancora in circolo»

Coronavirus, calano i contagi ma anche il numero dei tamponi effettuati: «I focolai mostrano che è ancora in circolo»

Calano i casi ma anche i tamponi. A fare un quadro della situazione è la fondazione Gimbe, che nel suo monitoraggio settimanale sull'evoluzione dell'epidemia di coronavirus nel nostro Paese. Gli esperti hanno infatti parlato di una diminuzione dei contagi ma anche di un minor numero di tamponi, il che rende indispensabile non allentare l'attenzione sul covid.

Leggi anche > Ricciardi: «Il virus da solo fa poco, ma in gruppo fa moltissimo: ora la carica virale è ridotta»

La nascita dei recenti focolai dimostra che il virus non è scomparso e anche se negli ospedali e nelle terapie intensive cala il numero dei ricoveri, il covid continua ad esserci e ad essere potenzialmente pericoloso.  Tra il 17 e il 23 giugno la fondazione registra una costante riduzione dei pazienti ricoverati negli ospedali, così come una frenata nell'incremento dei nuovi casi. Questa, sottolinea, è però influenzata anche dal netto calo dei tamponi diagnostici, cioè quelli finalizzati a scovare nuovi casi.

Non si tratta quindi di un abbassamento dei casi in modo assoluto, per questo resta indispensabile proteggersi e continuare a seguire le linee guida consigiate dalle autorità sanitarie mondiali per prevenire il contagio.
Ultimo aggiornamento: Giovedì 25 Giugno 2020, 18:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA