Coronavirus, il virologo Pregliasco: «Per il calo dei contagi ci vorranno una o due settimane»

La discesa dei casi è ancora lenta, senza vaccino è difficile che ci libereremo per sempre del coronavirus, e con le misure attuali ci vorranno un altro paio di settimane di pazienza: è quanto ha detto il virologo dell'Università di Milano Fabrizio Pregliasco, questa mattina a RaiNews24. «Siamo in una fase di rallentamento dei casi ma la discesa sarà lenta: ci vorranno infatti una o due settimane per vedere l'indice di contagio R con zero sotto il valore 1 e assistere quindi ad un calo chiaro dei casi».

Leggi anche > Coronavirus, vaccino entro fine anno: «Ma non sarà per tutti, prima anziani e medici»

«Finchè non ci sarà un vaccino, si auspica entro un anno, non ci potremo liberare dal nuovo coronavirus», ha detto Pregliasco. Il SarsCov2, ha spiegato, «ci ha spiazzato per l'alta quota di asintomatici e per la facilità della trasmissione. Quindi, finchè non ci sarà un vaccino disponibile, non ci potremo liberare di questo virus
».

«Attualmente ci sono 12 vaccini in corsa per la validazione e si spera entro un anno di avere la disponibilità di un vaccino per l'immunizzazione». Di fatto, prima che ciò accada, «potremo avere delle ondate di ripresa epidemica tra i soggetti non immunizzati. Speriamo in un paio di mesi di poter procedere alla riapertura del Paese ma - conclude l'esperto - sarà necessaria grandissima attenzione». 
Ultimo aggiornamento: Thursday 2 April 2020, 12:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA